Quali sono le spiagge più belle della Tanzania?

Share Post:

Di anno in anno, in Tanzania aumenta il numero di turisti. C’è chi arriva con l’intenzione di scalare il Kilimangiaro, chi preferisce il tour safari in uno dei numerosi parchi nazionali e chi vuole conoscere le tradizioni locali visitando le città principali, Dodoma e Dar es Salaam. Ma ad attirare la maggior parte delle persone in ogni mese dell’anno sono le temperature miti, le acque cristalline e la sabbia dorata che caratterizzano le spiagge del Paese. Spiagge che sono sparse non solo lungo la lunga costa della nazione, ma anche sulle isole poco distanti. Scegliere dove andare può risultare davvero difficile. 

Le spiagge da visitare nella costa orientale

Una grande e prosperosa città come Dar es Salaam non poteva non offrire una zona marittima ricca di intrattenimento e di panorami mozzafiato. Oyster Bay è una meta obbligata per chi cerca il relax in spiaggia di giorno e la movida di notte. Molti locali organizzano eventi sulla spiaggia di sera in cui si possono ammirare le danze tipiche della Tanzania. Chi farà l’alba, potrà ammirare la visione dell’alba che nasce dal mare. Le famiglie in cerca di luoghi più tranquilli possono recarsi a Kunduchi Beach, attrezzata con piscine e parchi acquatici. 

Poco più a sud della città, si trova una spiaggia dal carattere selvaggio e completamente diversa da quelle appena nominate. Si tratta di Gendayeka Beach, un lembo di terra bianchissima frequentato solo dai locali. Qui il mare assume numerose sfumature, dal verde al turchese. Qui è facile avvistare numerose specie di uccelli. 

Nella parte settentrionale della Tanzania, nella zona di Pangani, ci sono spiagge poco frequentate e, proprio per questo, ideali per chi cerca tranquillità e pace. Da vedere la spiaggia di Ushongo dalla quale si possono organizzare anche delle escursioni per andare a pesca a largo.

Le spiagge più belle delle isole della Tanzania

Gli hotel da sogno in Tanzania sono concentrati sulle isole, soprattutto a Zanzibar, un luogo diventato famoso nel tempo per i colori del mare e la natura quasi del tutto incontaminata che si trova sul luogo. Tra le tante spiagge rinomate, Kiwengwa è la più famosa. Offre servizi adatti tanto alle famiglie quanto alle coppie o ai grandi gruppi di amici e rimane impressa nella memoria per la sua sabbia fine e bianchissima. Spiagge simili sono quelle di Pingwe e Dongwe mentre per trovare un clima più appartato e selvaggio bisogna guardare a Pongwe,  Uroa e Michamvi, spiagge piccole, ma con un paesaggio unico che garantisce a tutti i visitatori pace e silenzio. Gli amanti dello sport in visita a Zanzibar non possono perdere l’occasione di fare kite sulla spiaggia di Paje.

La fama di Zanzibar non deve impedire ai turisti di vedere le altre isole della Tanzania che sono altrettanto belle e, se possibile, ancora più particolari. Pemba, Misali Island e Mnemba fanno parte dell’arcipelago di Zanzibar e sono molto facili da raggiungere dall’isola principale. Qui è possibile fare snorkeling per ammirare la splendida barriera corallina locale. Mafia Island, invece, è un luogo isolato e pacifico, considerato la casa delle tartarughe verdi, oggi a rischio di estinzione e qui protette. Allontanandosi dalla costa ci si ritrova immersi in una fitta vegetazione quasi del tutto incontaminata in cui non è escluso che si possano incontrare delle scimmie e delle volpi volanti.  

Rimani connesso

altri aggiornamenti